+ 386 51 693 135 | janko.mehle@zgs.si | mag. Janko Mehle, vodja službe LPN

In Slovenia, la starna è una specie di selvaggina autoctona. In passato era spesso presente in Slovenia in terreni agricoli coltivati delle pianure. Oggi è soprattutto presente nelle Zone di caccia statali ZCS Kompas Peskovci e ZCS Fazan Beltinci, dove è anche possibile cacciarle.

Entrambi i territori di caccia si trovano nella parte pianeggiante della pianura pannonica, che nel caso di ZCS Kompas Peskovci si combina con le colline e terreni agricoli coltivati, mentre la ZCS Fazan Beltinci è chiaramente definita dal fiume Mura. In questa parte della Slovenia superfici coltivate sono ancora separate da siepi, che sono un buon posto per nascondersi, nidificazione e alimentazione della starna. Rispetto al fagiano starna preferisce aree aperte con meno arbusti e vegetazione forestale.

La ZCS Fazan Beltinci comprende anche le stazioni di allevamento della starna, in parte come un proprio investimento nel terreno di caccia, e in parte per la vendita ad altri territori di caccia in Slovenia e anche in altri paesi dell’Unione Europea. Le starne maturi vengono rimessi in libertà nel tardo inverno o all’inizio della primavera, mentre le giovani starne vengono rilasciati una volta che sono in grado di propria sopravvivenza in natura, di solito a fine estate e inizio autunno. La starna è un uccello galliforme appartenente alla famiglia dei Fasianidi che non rimangono sugli alberi, ma piuttosto si muovono intorno a terra. Vivono in gruppi familiari, chiamati brigate, mentre soprattutto durante l’inverno possono anche unirsi in grandi stormi.

Calendario venatorio

gen feb mar apr magg giu lug ago sett ott nov dic
Starna  15.11.

Aree in Slovenia

La starna è più spesso presente sulle superfici coltivate di pianure, fino a 400 m sul livello del mare. Predilige terreni sabbiosi senza fradicio e l’interazione di varie colture agricole. Per la sua esistenza e la sopravvivenza richiede necessariamente zone meno coperte, siepi e terreni agricoli trascurati e incolti o non arati.

32_Poljski jerebici v LPN Fazan Beltinci

Le starne nella ZCS Fazan Beltinci

La starna è una selvaggina minore che è presente in due Zone di caccia statali di pianura, la ZCS Fazan Beltinci e la ZCS Kompas Peskovci.

ZCS Fazan Beltinci si compone di due paesaggi completamente diversi, le foreste di partizione più grandi e relativamente preservate e le foreste alluvionali con paludi e stagni lungo il fiume Mura. Questo è un habitat ideale per starne, che trovano migliori condizioni di vita per la loro esistenza e la sopravvivenza su superfici non coltivate, soprattutto se sono piccoli e se combinano diverse colture che sono tradizionalmente separate da siepi.

La starna è raramente presente nella ZCS Kompas Peskovci. Qui si trattiene sui bordi dei terreni agricoli, che sono separati da siepi e boschi isolati.

La ZCS Fazan Beltinci comprende anche le stazioni di allevamento della starna

Caratteristiche della specie

La starna appartiene alla famiglia dei Fasianidi. Il suo cibo varia molto nel corso dell’anno, unendo alimenti di origine vegetale o animale. In inverno, si nutre di cibo verde – il frumento invernale ed erbe, scavandoli dalla neve. In una neve morbida e asciutta può scavare cunicoli di fino a 40 cm di lunghezza. In primavera e in estate, si nutre di giovani erbe, trifogli, fiori, ma soprattutto con alimenti di origine animale. Durante questo periodo, le proteine alimentari comprendono insetti e le loro varie forme di sviluppo. In autunno, si nutre di semi di erbacce, erbe e cereali, però il suo cibo preferito è grano.

33_Poljska jerebica v LPN Fazan Beltinci

La starna nella ZCS Fazan Beltinci

È interessante che durante le prime 10 a 14 giorni pulcini sono alimentate solo con proteine alimentari, preferibilmente con uova delle formiche, poiché questo assicura lo sviluppo e crescita più veloce. Poi parzialmente iniziano a consumare alimenti vegetali più facilmente digeribili.

Caratteristiche di caccia in Slovenia

In entrambi i territori di caccia sono in grado di organizzare la caccia alla starna in forma singola. La starna può essere cacciata in braccata, girata e battuta brevi o durante il sorvolo di serata quando le starne volano dalle loro abitazioni quotidiane per altre zone dove possono trovare cibo.

Più comune è la caccia con i cani addestrati, puntatori o setter che su di incontrare la preda prendere una posizione distintiva, una sorta di accovacciarsi o “set”, o spaniel che di ricerca e gioco a filo di pennello più densa.

Foto 34: Falconeria nella ZCS Fazan Peskovci

Particolarmente interessante è la caccia combinata alla selvaggina minore in cui cani da caccia addestrati cercano tutte e tre le specie di selvaggina minore suddette (starna, fagiano e lepre). Quando trovano la selvaggina con il loro eccellente senso dell’olfatto si fermano e la segnalano al cacciatore in posizione eretta, con una zampa anteriore sollevata e fremendo: sembra che tremino.

La caccia alla starna di solito si svolge in aree meno coperte del terreno di caccia dove il campo offre numerosi nascondigli. D’altra parte, la caccia al fagiano è effettuata nelle zone più coperte dei terreni di caccia, come il fagiano preferisce più di vegetazione. Tuttavia, il variegato paesaggio agricolo con una combinazione di foreste e coltivazioni agricole permette l’esistenza di entrambe le specie della selvaggina nella stessa zona.

In alcuni casi, gli ospiti di caccia optano per una combinazione di caccia alla starna nella mattina e la caccia ai ungulati in serata.

Pošljite povprašanje

Prijavite se na e-novice

Obveščamo vas o novostih v naših loviščih!